Il clima politico di Prato degli ultimi giorni è rovente, infuocato e basta un fatto anche non meritevole di connotazione politica per subito scendere su un piano di campagna elettorale permanente. Con questo mi riferisco soprattutto ad alcuni soggetti che non hanno il minimo senso della proposta collettiva ma sfruttano un evento giornaliero qualsiasi per portare consensi e creare un polverone di polemiche sterili e senza una soluzione. Sinceramente sono un po’ stufo di questa situazione di guerra fredda cittadina. Tutti conoscono la situazione di Cenni a livello personale e il caso Sasch è stato su tutti i giornali con tutti i dettagli del caso e tutti sono a conoscenza la sua volontà di portare avanti il mandato. Che piaccia o meno questa è la realtà e continuare ad attaccare la giunta su un piano strettamente polemico senza addurre soluzioni, può forse portargli una manciata di voti (ma forse nemmeno quelli) e far sentire appagati certi personaggi ma poi? Dal canto nostro potremmo ribattere sulle innumerevoli porcherie che le vecchie giunte comunali, la provincia, la regione, le partecipate, hanno perpetuato negli anni e tutto questo intreccio politico/ economico che tanto puzza di malaffare. A discapito dei cittadini fino a ricondurci alla vittoria di Roberto Cenni nel 2009, poco importa, ma sarebbe una guerra senza vincitori né vinti e obiettivamente mi sembra ridicolo continuare: io ho domandato tante volte come fossero andate le cose agli autori di questi misfatti ma non ho mai avuto risposta perciò dopo un po’ ho deciso di smettere. I danni oramai sono stati fatti ed è inutile continuare con questa diatriba che è solo deleteria. Ci sono due anni e mezzo davanti, con la scure di una crisi con cui la gente deve ogni giorno confrontarsi. C’è bisogno dell’intervento non solo delle forze politiche per arginare una situazione che rischia di diventare drammatica, ma anche di un unione di intenti che portino a scelte largamente condivise e sensate.

Basta campagna elettorale!
Dobbiamo avere la forza di sederci ad un tavolo, di non fossilizzare la nostra mente su quella che è la connotazione politica della persona davanti a noi e trovare delle soluzioni o perlomeno provare a proporre in tutti quelli che sono gli ambiti della macchina amministrativa

Questo clima di scontro e contestazione favorirà forse gli interessi particolari dei partiti di destra o di sinistra ma uccide la civicità popolare, le loro richieste, le loro grida di aiuto che si disperdono in queste diatribe sterili che non fanno altro che metterci gli uni contro gli altri scatenando una guerra tra poveri, mentre i signori della politica si arricchiscono a discapito delle nostre sofferenze. Nell’amministrazione di una città, l’ideologia conta fino ad un certo punto se non si affrontano temi etici e se a quello si rimanda alle leggi dello stato, basta il buon senso, un po’ di logica e tanto confronto.

Noi liste civiche non abbiamo mai guadagnato niente e continuiamo a non farlo.
Noi, come alcune associazioni che a sinistra lavorano per la città, non abbiamo rappresentanze nel Consiglio di Prato, non abbiamo finanziamenti che non siano quelli personali degli associati/partecipanti che sono volontari e per primi siamo pronti ad un confronto ad un dialogo, ma chi pensa che sputare sentenze, fare analisi trite e ritrite sia un modo accattivante per farsi conoscere, dovrà fare i conti anche con il contraccolpo di lotta sociale e di rancore che si instaura nella gente, e che non porta beneficio a nessuno se non a chi realmente lo fa.

Basta individualismi!
Cerchiamo di pensare alla collettività. Siamo responsabili, siamo umili. Nessuno di noi dice che questi due anni e mezzo sono stati la perfezione e forse per migliorare un operato di una giunta in parte civica c’è bisogno delle proposte di tutti, e come tali ci mettiamo a disposizione per raccogliere richieste serie logiche e realizzabili con un basso costo.

Siamo tutti Cittadini Pratesi, siamo parte in causa del nostro presente del nostro futuro grazie alla nostra voglia di migliorare la città e renderla più vivibile.

Annunci