Archonymus

Archonymus

di Archonymus
A grandi poteri corrispondono grandi responsabilità…
è un lavoro difficile ma qualcuno deve pur farlo…
e bla.. bla… bla… mi tocca entrare in azione anche oggi, indosso il mantello e parto!

Evidentemente non è stata sufficiente l’azione contro le truppe cammellate, serve un bombardamento anche sui centri di comando.
Ebbene ho letto il testo della conferenza stampa tenuta da Massimo Carlesi per il gruppo consiliare del PD sulla cosiddetta valutazione di impatto ambientale del sovrappasso al Soccorso ed anche stavolta devo dire che è stata aperta la bocca e le è stato dato fiato.
E meno male che il buon Carlesi ha messo le mani avanti sull’impossibilità di leggere bene il documento e cito testualmente … “Ci è stato consegnato soltanto un’ora fa – hanno detto in conferenza stampa i consiglieri Pd”.
Occorre subito rilevare che non trattasi di valutazione di impatto ambientale, ma dello studio di supporto alla medesima, infatti la VIA viene effettuata dal Ministero dell’Ambiente tramite la Commissione apposita.
Buona cosa sarebbe che prima di argomentare ci si documentasse ma così ahimè non è, pertanto mi tocca ripetermi.
Il sig. Carlesi ed il PD evidentemente non hanno dimestichezza con le srl, i bilanci e i loro capitali sociali, ovvero ce l’hanno ma all’occorrenza fanno finta di non sapere…
Il sig. Carlesi ed il PD evidentemente discriminano una società che ha iniziato da poco l’attività e “chissenefrega” se la stessa è composta da persone capaci e con ottimi curriculum, meglio dare l’incarico ai soliti “baroni” e magari amici degli amici, come “noi” ben sappiamo…
Il sig. Carlesi ed il PD evidentemente discriminano una società sulla base del suo fatturato, e questo è un male tutto italiano e delle norme sui lavori pubblici che prediligono i fatturati ai meriti…
Il sig. Carlesi ed il PD ravvedono un conflitto di interesse tra il socio di maggioranza della società IRIDE che risulta essere anche membro del Covis, la Commissione del Ministero dell’Ambiente che fornisce consulenza tecnico-giuridica e valutazione degli investimenti pubblici al Ministero stesso. Ebbene la commissione COVIS non si esprime sulle VIA, così come da “competenze e funzioni” riportate sul sito del Ministerro dell’Ambiente:
Le funzioni della COVIS sono definite dall’art. 2, comma 3, del D.P.R. 14 maggio 2007, n. 90 , come segue:
La Commissione:
• si esprime in merito alla valutazione di fattibilità tecnico-economica con particolare riferimento all’analisi costi/benefici in relazione alle iniziative, piani e progetti di prevenzione, protezione e risanamento ambientale del Ministero dell’ambiente della tutela del territorio e del mare;
• svolge le funzioni di consulenza tecnico-giuridica al Ministro ed alle strutture ministeriali sugli interventi, iniziative e programmi di competenza del Ministero;
• svolge le funzioni di nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici ai sensi della legge 17 maggio 1999, n. 144;
• si esprime su ogni altro intervento che il Ministro o le strutture dirigenziali del Ministero intendano sottoporre alla valutazione tecnica, scientifica e giuridica della Commissione;
• provvede a tutti gli adempimenti previsti da leggi e regolamenti.
Il sig. Carlesi ed il PD avranno pertanto tutte le opportunità di presentare le loro osservazioni al Ministero dell’Ambiente, una volta che il medesimo avrà pubblicato la VIA per il sovrappasso.
Il sig. Carlesi ed il PD evidentemente non hanno dimestichezza con gli affidamenti pubblici sotto soglia, ovvero ce l’hanno, eccome se ce l’hanno, ma all’occorrenza fanno finta di non sapere…
Infatti quanti affidamenti soprasoglia e senza gara hanno ottenuto tante persone e società amiche del PD… e non per soli centomila euro!
Ditemelo, cortesemente, perché voi lo sapete benissimo, sono sessant’anni che lo sapete.

Friendly Neighborhood Archonymus

Annunci