Le novelle del Lupo Malvagio.
Anda e Rianda

Anda…
Tanto tempo fa e per sessanta lunghi secoli nel borgo di Lawn era praticato un atto dissennato.
Molti denari venivano spostati dalle casse del regno in quelle belle gonfie di alcune fattorie municipali. Lì le ricchezze venivano gestite in modo clientelare, i contadini che vi lavoravano si alternavano tra i campi e le bestie ed i seggi del governo del borgo. A volte diventavano contadini anche coloro che non erano più graditi ai loro stessi pari come governanti e nelle fattorie venivan alloggiati.
In altri casi i denari del regno venivano usati per comprar titoli, come ad esempio quelli nominati “commutationes”, che tanto danno fecero nel mondo conosciuto.
Di questo fatto per comodo tutti tacevano, dell’emorragia dei denari anche i “legem auditores” chiudevano un occhio e molto spesso tutti e due…

Rianda…
Dopo l’avvento al potere del Lupo Malvagio (che malvagio non era) tutti nel borgo di Lawn pensarono che tal consuetudine potesse cessare.
Ma il potere del Magico Libro Invisibile ov’era vergato il Patto Scellerato, non consentì al nobil Cavaliere di cambiare gli eventi.
Finché un giorno al Lupo venne un’idea. Perché non bandir una tenzone fra una fattoria municipale ed altre di terre lontane in modo tale che sortisse vincitrice quella che invece di prender soldi dal regno, ce li avesse portati?
E così fu: una fattoria il cui nome era Etruria Industria sconfisse quella municipale che si chiamava Extractio.
L’editto del Lupo prevedeva che la vincente conferisse nel regno molti denari e consolasse la fattoria sconfitta colmandola d’oro.
Al compimento di ciò, tutti quelli che prima stavan zitti per convenienza iniziarono a piagnucolare che così non si doveva fare. E piangevan, piangevan forte, come i bimbi ai quali è stato tolto il gioco preferito di mano.
Anche i “legem auditores” riaprirono i loro occhi abbottonati e chiesero immediato consulto alla “Curia Auditorum”.

Ebben, come vedete, quando i denari se ne uscivano era tutto pacifico, mentre dopo, quando i denari son rientrati nelle casse del regno, è nato subito il sospetto della malafede.

Ma state tranquilli, anche stavolta un Lupo Malvagio, che malvagio non è, veglierà su di voi.
Ed ora chiudete gli occhi amici cari, e sogni d’oro.

Annunci